Home

     

 

Palio della Marciliana Chioggia

 
> torna a news 2013
 
   
Repliche storiche
   
   
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

A Chioggia si svolge da cinque anni a giugno il "Palio della Marciliana" una rievocazione storica della vita chioggiotta del 1300. La festa ha grande successo tanto da essere ripresa in diretta dalla Rai. Notevole la prova di abilità dei balestrieri che colpiscono con estrema precisione un bersaglio di pochi centimetri, il corniolo", a una distanza di 35 metri.
 
 
Tutto bene quindi se non fosse che manca qualsiasi accenno alla vita marittima di Chioggia che è stata per secoli uno dei porti commerciali e pescherecci più importanti dell'Adriatico.

Dove stanno le barche e le navi antiche? Dove sono gli abilissimi costruttori? Sopratutto dov'è la marciliana intesa come nave? A mio parere il palio doveva essere incentrato su prove d'abilità in acqua utilizzando il meraviglioso palcoscenico naturale della piazza di Vigo. Regate, tenzoni a bordo di barche con manovre, inseguimenti e assalti.

Per non parlare poi delle botteghe artigiane: dopo aver fatto scomparire di stenti i veri artigiani di Chioggia si sono riproposte misere copie da presepio da sagra paesana. Penso ad esempio ai canevini (i costruttori di corde) che lavoravano di fronte al cimitero che continuavano un mestiere millenario. Quindi perché cancellare le cose autentiche per rifare male delle cose inventate di cui disponiamo pochissime tracce storiche?

Ribadisco che ogni tipo di ricostruzione storica corre il rischio di passare in un attimo da evento scientifico in uno alla "viva il parroco".

Tornando alla nave che dà il nome al palio, vista la qualità miserrima e ridicola delle ricostruzioni storiche navali italiane credo che sia stato meglio non tentare alcuna ricostruzione.

 

Le foto sono tratte dal sito ufficiale
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

: penzo.gilberto