Home

     

 

Caorlina remiera Serissima

 
>  
 
   
 
   
   
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Il 20 giugno 2009 è stata varata una caorlina commissionata al cantiere Agostino Amadi di Burano alla società remiera Serenissima di Venezia per ricordare il socio scomparso Giorgio Trolese.

 

Il Gazzettino
Nasce la caorlina da regata "Giorgio Trolese"

Amadi assicura: «Non ne costruirò altre»

T.C.) Don Renzo Mazzuia, parroco di Burano, ha benedetto la caorlina da regata “Giorgio Trolese”, inaugurata ieri nel cantiere nautico del costruttore Agostino Amadi. La caorlina è stata donata all’associazione remiera “Serenissima” dalla stessa famiglia Trolese, di Conegliano, azienda proprietaria del marchio “Csm”, fondata dallo scomparso Giorgio, amico della voga alla veneta e del presidente della Serenissima, Gianni Rizzato. Amadi ha realizzato l’imbarcazione secondo i vecchi dettami della carpenteria veneziana, incidendo sul trasto la parola “Ultima?” «Credo che di caorline non ne costruirò più - ha spiegato Amadi - il punto di domanda l’ha preteso mia moglie per scaramanzia, e poi, in effetti, non si sa mai». La festa ha visto riunite molte remiere: tutti d’accordo nel concedere alla “Giorgio Trolese” l’onore di aprire il corteo sportivo della regata storica. «Uno dei grandi meriti della nostra voga è l’unione dei giovani con gli anziani», ha osservato Aldo Rosso, presidente dell’ente Gondola. «La voga alla veneziana ha costruito la nostra storia - gli ha fatto eco Giovanni Giusto, presidente del Coordinamento nazionale delle associazioni remiere - Venezia esisterà fintantoché ci sarà qualcuno che rema. Costruire imbarcazioni tradizionali rappresenta la continuità, senza per questo aggrapparsi solo alle glorie passate. Esiste un presente ed un futuro. Sono felice di annunciare l’avvio della costruzione nel cantiere di Gianfranco Vianello “Crea” del prototipo di imbarcazione che verrà utilizzata per il prossimo campionato nazionale di voga alla veneta. Grazie alla Provincia di Venezia verranno costruite 9 barche monotipo».

 

 
La firma del cantiere incisa sul trasto da prova ed il nome "Ultima" al quale è stato aggiunto subito una provvidenziale punto di domanda.

 

 
Il varo a causa della fortissima bora si è svolto all'interno del cantiere. 

I numerosi intervenuti attorniano la caorlina in attesa della benedizione.
 
Il parroco di Burano benedice la caorlina.
 
Uno dei famigliari bagna con lo champagne la prua.
 
Il presidente onorario della società Serenissima, Tasca, offre un ferro di gondola in omaggio alla famiglia Trolese per la munifica sponsorizzazione.
 
Agostino Amadi illustra l'imbarcazione e offre alcuni interessanti aneddoti sulle innumerevoli mute di caorline costruite in passato.
 
 
Il presidente della provincia di Venezia Zoggia ospite d'onore al varo.

 

Giovanni Giusto presidente del Coordinamento del Coordinamento Nazionale delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta
 

Come tradizione: pastasciutta, pesce fritto e polenta per tutti...

 
 

 

 

 

E per finire concerto di canti tradizionali veneziani.

 

 

 

: penzo.gilberto